Anche sui bus dell’Amt il “posto occupato” per ricordare le donne vittime di femminicidio

Questa voce è stata pubblicata in "La Sicilia". Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.